Principale

Dermatite

Allergie ai farmaci: sintomi e trattamento

La malattia è un'intolleranza individuale al principio attivo del farmaco o uno degli ingredienti ausiliari che compongono il farmaco.

Cos'è un'allergia ai farmaci

L'allergia alle droghe si forma esclusivamente sulla reintroduzione dei farmaci. La malattia può manifestarsi come una complicanza che si verifica durante il trattamento di una malattia o come una malattia professionale che si sviluppa a seguito di un contatto prolungato con farmaci.

Un rash cutaneo è il sintomo più comune delle allergie ai farmaci. Di norma, si verifica entro una settimana dopo l'inizio dell'uso del farmaco, è accompagnato da prurito e scompare diversi giorni dopo la sospensione del farmaco.

Secondo le statistiche, il più delle volte l'allergia ai farmaci si verifica nelle donne, principalmente nelle persone di 31-40 anni e nella metà dei casi di reazioni allergiche associate agli antibiotici.

In caso di ingestione, il rischio di sviluppare un'allergia ai farmaci è inferiore rispetto a quando somministrato per via intramuscolare e raggiunge i valori più elevati quando somministrato per via endovenosa.

Sintomi di allergia

Le manifestazioni cliniche di una reazione allergica a preparazioni sono divise in tre gruppi. In primo luogo, questi sono sintomi che si manifestano immediatamente o entro un'ora dopo la somministrazione del farmaco:

  • orticaria acuta;
  • anemia emolitica acuta;
  • shock anafilattico;
  • broncospasmo;
  • Quincke gonfiore.

Il secondo gruppo di sintomi sono le reazioni allergiche del tipo subacuto, che si formano 24 ore dopo l'assunzione del medicinale:

  • eruzione maculo-papulare;
  • agranulocitosi;
  • febbre;
  • trombocitopenia.

E, infine, quest'ultimo gruppo include manifestazioni che si sviluppano in pochi giorni o settimane:

  • malattia da siero;
  • lesioni di organi interni;
  • porpora e vasculite;
  • linfoadenopatia;
  • poliartrite;
  • artralgia.

Nel 20% dei casi si verifica un danno allergico ai reni, che si forma quando si assumono fenotiazine, sulfonamidi e antibiotici, si verificano dopo due settimane e vengono rilevati come sedimento patologico nelle urine.

Il danno epatico si verifica nel 10% dei pazienti con allergie ai farmaci. Le lesioni del sistema cardiovascolare compaiono in oltre il 30% dei casi. Le lesioni degli organi digestivi si verificano nel 20% dei pazienti e si manifestano come:

Con le lesioni delle articolazioni, si osserva di solito l'artrite allergica, che si verifica quando si assumono sulfonamidi, antibiotici penicillina e derivati ​​pirazolone.

Descrizioni dei sintomi di allergia ai farmaci:

Trattamento allergico

Il trattamento delle allergie ai farmaci inizia con l'abolizione del farmaco, che causa una reazione allergica. Nei casi lievi di allergia ai farmaci, basta semplicemente cancellare il farmaco, dopodiché le manifestazioni patologiche scompaiono rapidamente.

Spesso, i pazienti hanno allergie alimentari, di conseguenza, hanno bisogno di una dieta ipoallergenica, con restrizioni di assunzione di carboidrati, così come l'esclusione dalla dieta di alimenti che causano sensazioni gustative intense:

Allergia ai farmaci, manifestata sotto forma di angioedema e orticaria, ed è fermata dall'uso di antistaminici. Se i sintomi di allergie non passano, applicare la somministrazione parenterale di glucocorticosteroidi.

Di solito, le lesioni tossiche delle mucose e della pelle nell'allergia ai farmaci sono complicate da infezioni, a seguito delle quali ai pazienti vengono prescritti antibiotici ad ampio spettro, la cui scelta è un problema molto complesso.

Se le lesioni cutanee sono estese, il paziente viene trattato come un paziente ustionato. Pertanto, il trattamento delle allergie ai farmaci è un compito molto difficile.

Quali medici usare per l'allergia alla droga:

Come trattare le allergie ai farmaci?

L'allergia alle droghe può essere osservata non solo nelle persone che sono inclini ad esso, ma anche in molte persone gravemente malate. Allo stesso tempo, le donne sono più suscettibili alla manifestazione di allergie ai farmaci rispetto ai rappresentanti maschili. Può essere una conseguenza di un sovradosaggio assoluto di farmaci in questi casi quando viene prescritto un dosaggio troppo grande.

Allergie o effetti collaterali?

Quest'ultimo è spesso confuso con i concetti: "effetti collaterali sui farmaci" e "intolleranza individuale al farmaco". Gli effetti collaterali sono effetti indesiderati che si verificano quando si assumono farmaci in una dose terapeutica, come indicato nelle istruzioni per l'uso. Intolleranza individuale - questi sono gli stessi effetti indesiderati, solo non elencati nella lista degli effetti collaterali e sono meno comuni.

Classificazione delle allergie ai farmaci

Le complicazioni derivanti dall'azione dei farmaci possono essere suddivise in due gruppi:

  • Complicazioni di manifestazione immediata.
  • Complicazioni di manifestazione ritardata:
    • associato a cambiamenti di sensibilità;
    • non correlato a variazioni di sensibilità.

Durante il primo contatto con l'allergene, potrebbero non esserci manifestazioni visibili e invisibili. Poiché i farmaci vengono assunti raramente una volta sola, la risposta del corpo aumenta con l'accumulo di irritante. Se parliamo del pericolo per la vita, allora facciamo avanti le complicazioni della manifestazione immediata.

L'allergia dopo i farmaci causa:

  • shock anafilattico;
  • allergia cutanea da farmaci, angioedema;
  • orticaria;
  • pancreatite acuta.

La reazione può avvenire in un intervallo di tempo molto breve, da pochi secondi a 1-2 ore. Si sviluppa rapidamente, a volte lampo. Richiede assistenza medica di emergenza. Il secondo gruppo è spesso espresso da varie manifestazioni dermatologiche:

  • eritrodermia;
  • eritema essudativo;
  • rash core-like.

Si manifesta in un giorno e altro. È importante distinguere nel tempo le manifestazioni cutanee di allergie da altre lesioni, comprese quelle causate da infezioni infantili. Questo è particolarmente vero se c'è un'allergia al farmaco in un bambino.

Fattori di rischio per allergie ai farmaci

I fattori di rischio per le allergie ai farmaci sono il contatto con i farmaci (la sensibilizzazione dei farmaci si riscontra spesso tra gli operatori sanitari e gli addetti alle farmacie), l'uso prolungato e frequente di farmaci (l'uso regolare è meno pericoloso rispetto all'uso intermittente) e polifragmi.

Inoltre, aumenta il rischio di allergia ai farmaci:

  • carico ereditario;
  • malattie della pelle fungine;
  • malattie allergiche;
  • allergie alimentari.

Vaccini, sieri, immunoglobuline estranee, destrine, come sostanze di natura proteica, sono allergeni a tutti gli efetti (causano la formazione di anticorpi nel corpo e reagiscono con essi), mentre la maggior parte dei farmaci sono apteni, cioè sostanze che acquisiscono antigene proprietà solo dopo la combinazione con proteine ​​o tessuti del siero.

Di conseguenza, compaiono gli anticorpi che formano la base dell'allergia ai farmaci e quando l'antigene viene reiniettato, si forma un complesso di antigeni - un anticorpo che innesca una cascata di reazioni.

Le reazioni allergiche possono causare qualsiasi farmaco, compresi i farmaci antiallergici e anche i glucocorticoidi. La capacità delle sostanze a basso peso molecolare di causare reazioni allergiche dipende dalla loro struttura chimica e dalla via di somministrazione del farmaco.

In caso di ingestione, la probabilità di reazioni allergiche è inferiore, il rischio aumenta con l'iniezione intramuscolare ed è massimo quando somministrato per via endovenosa. Il più grande effetto sensibilizzante si verifica con la somministrazione intradermica dei farmaci. L'uso di preparati per il deposito (insulina, bicillina) porta più spesso alla sensibilizzazione. La "predisposizione atopica" dei pazienti può essere ereditaria.

Cause di allergia ai farmaci

La base di questa patologia è una reazione allergica risultante dalla sensibilizzazione del corpo alla sostanza attiva del farmaco. Ciò significa che dopo il primo contatto con questo composto, gli anticorpi si formano contro di esso. Pertanto, allergie gravi possono verificarsi anche con una somministrazione minima del farmaco nel corpo, decine o centinaia di volte in meno rispetto alla dose terapeutica abituale.

L'allergia alla droga si verifica dopo il secondo o il terzo contatto con la sostanza, ma mai immediatamente dopo la prima. Ciò è dovuto al fatto che il corpo ha bisogno di tempo per produrre anticorpi contro questo agente (almeno 5-7 giorni).

I seguenti pazienti sono a rischio di sviluppare allergia ai farmaci:

  • usando l'automedicazione;
  • persone che soffrono di allergie;
  • pazienti con malattie acute e croniche;
  • persone immunocompromesse;
  • bambini piccoli;
  • persone che hanno un contatto professionale con la droga.

Le allergie possono verificarsi su qualsiasi sostanza. Tuttavia, più spesso sembra ai seguenti farmaci:

  • siero o immunoglobuline;
  • farmaci antibatterici della serie di penicilline e gruppi sulfamidici;
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei;
  • antidolorifici;
  • droghe, contenuto di iodio;
  • Vitamine del gruppo B;
  • antipertensivi.

Possono esserci reazioni incrociate a farmaci che hanno sostanze simili nella loro composizione. Quindi, in presenza di un'allergia a Novocain, può verificarsi una reazione ai farmaci sulfanilamide. La reazione ai farmaci antinfiammatori non steroidei può essere combinata con un'allergia ai coloranti alimentari.

Conseguenze di allergie ai farmaci

Per la natura delle manifestazioni e delle possibili conseguenze, anche i casi lievi di reazioni allergiche ai farmaci possono rappresentare una minaccia per la vita del paziente. Ciò è dovuto alla possibilità di una rapida generalizzazione del processo in condizioni di relativa insufficienza della terapia, il suo ritardo in relazione a una reazione allergica progressiva.

Pronto soccorso per allergie ai farmaci

Il pronto soccorso per lo sviluppo dello shock anafilattico deve essere fornito tempestivamente e con urgenza. Devi seguire l'algoritmo qui sotto:

Allergie ai farmaci nei bambini

Nei bambini, l'allergia si sviluppa spesso negli antibiotici e più specificamente nelle tetracicline, nella penicillina, nella streptomicina e, più raramente, nelle cefalosporine. Inoltre, come negli adulti, può anche verificarsi da novocaina, sulfonamidi, bromuri, vitamine del gruppo B, così come quei preparati che contengono iodio o mercurio. Spesso, durante lo stoccaggio prolungato o improprio, i farmaci vengono ossidati, decomposti e, di conseguenza, diventano allergeni.

Le allergie ai farmaci nei bambini sono molto più pesanti degli adulti - la solita eruzione cutanea può essere molto varia:

  • vescicolare;
  • orticaria;
  • papulare;
  • bollosa;
  • papulo-vescicolare;
  • eritema squamoso.

I primi segni di una reazione in un bambino sono febbre, convulsioni, calo della pressione sanguigna. Ci possono anche essere anomalie nei reni, lesioni vascolari e varie complicanze emolitiche.

La probabilità di sviluppare una reazione allergica nei bambini in tenera età dipende in una certa misura dal metodo di somministrazione del farmaco. Il massimo pericolo è il metodo parenterale, che prevede iniezioni, iniezioni e inalazioni. Ciò è particolarmente possibile in presenza di problemi al tratto gastrointestinale, disbatteriosi o in concomitanza con allergie alimentari.

Inoltre svolgono un ruolo importante per il corpo dei bambini e tali indicatori di droghe come attività biologica, proprietà fisiche, caratteristiche chimiche. Aumentano le possibilità di sviluppare una reazione allergica, malattie che sono di natura infettiva, così come il lavoro indebolito del sistema escretore.

Il trattamento può essere effettuato con vari metodi a seconda della gravità di:

  • prescrizione di lassativi;
  • lavanda gastrica;
  • assunzione di farmaci antiallergici;
  • uso di enterosorbenti.

I sintomi acuti richiedono l'ospedalizzazione urgente del bambino e, oltre al trattamento, ha bisogno di riposo a letto e di bere abbondantemente.

È sempre meglio prevenire che curare. E questo è più rilevante per i bambini, dal momento che i loro corpi sono sempre più difficili da affrontare con qualsiasi tipo di disturbo rispetto a un adulto. Per fare ciò, è necessario un approccio attento e attento alla scelta dei farmaci per la terapia farmacologica, e il trattamento dei bambini con altre malattie allergiche o la diatesi atopica richiede un monitoraggio speciale.

Quando si rileva una reazione violenta del corpo sotto forma di sintomi spiacevoli a un particolare farmaco, non deve essere reintrodotta e questa informazione deve essere indicata sul lato anteriore della cartella medica del bambino. I bambini più grandi dovrebbero sempre essere informati su quali farmaci potrebbero avere una reazione indesiderata.

Diagnosi di allergie ai farmaci

Innanzitutto, per identificare e stabilire la diagnosi di allergia ai farmaci, il medico conduce un'accurata analisi della storia. Spesso questo metodo di diagnosi è sufficiente per determinare con precisione la malattia. Il problema principale nella raccolta di anamnesi è una storia allergica. E oltre al paziente stesso, il medico interroga tutti i suoi parenti sulla presenza di diversi tipi di allergie nella famiglia.

Inoltre, nel caso di non determinare i sintomi esatti o a causa della piccola quantità di informazioni, il medico esegue test di laboratorio per la diagnosi. Questi includono test di laboratorio e test provocatori. Il test viene effettuato in relazione a quei farmaci a cui il corpo dovrebbe reagire.

I metodi di laboratorio per la diagnosi di allergia ai farmaci includono:

  • metodo radio allergosorbente;
  • metodo immunoenzimatico enzimatico;
  • Il test basofilo di Shelley e le sue varianti;
  • metodo di chemiluminescenza;
  • metodo fluorescente;
  • test per il rilascio di sulfidolekotrienov e ioni di potassio.

In rari casi, la diagnosi di allergia ai farmaci viene effettuata utilizzando i metodi dei test provocatori. Questo metodo è applicabile solo quando non è possibile stabilire l'allergene utilizzando la cronologia o test di laboratorio. I test provocatori possono essere eseguiti da un allergologo in un laboratorio speciale dotato di dispositivi di rianimazione. Nell'allergologia di oggi, il metodo diagnostico più comune per l'allergia ai farmaci è il test sublinguale.

Prevenzione dell'allergia ai farmaci

È necessario eseguire l'analisi della storia del paziente con piena responsabilità. Nell'identificare le allergie ai farmaci nella storia della malattia, è necessario notare i farmaci che causano una reazione allergica. Questi farmaci devono essere sostituiti da altri, che non hanno proprietà antigeniche comuni, eliminando così la possibilità di allergia crociata.

Inoltre, è necessario scoprire se il paziente e i suoi parenti soffrono di una malattia allergica.

La presenza di rinite allergica, asma, orticaria, pollinosi e altre malattie allergiche in un paziente è una controindicazione all'uso di farmaci con proprietà allergeniche pronunciate.

Reazione pseudo-allergica

Oltre alle vere reazioni allergiche, possono verificarsi anche reazioni pseudoallergiche. Questi ultimi sono talvolta chiamati falsi allergici, non immuno-allergici. Reazione pseudoallergica, clinicamente simile allo shock anafilattico e che richiede l'uso delle stesse misure vigorose, chiamata shock anafilattico.

Senza differenze nel quadro clinico, questi tipi di reazioni alle droghe differiscono nel loro meccanismo di sviluppo. Con reazioni pseudoallergiche, non c'è sensibilizzazione al farmaco, quindi la reazione antigene-anticorpo non si svilupperà, ma c'è una liberalizzazione non specifica di mediatori come l'istamina e le sostanze simili all'istamina.

Come trattare le allergie cutanee negli adulti?

Al giorno d'oggi, le allergie cutanee sotto forma di macchie rosse che prurito come un naso che cola si trovano in quasi tutti gli abitanti del nostro pianeta.

Si esprime nella superazione della pelle, che appare sullo sfondo del contatto con una certa sostanza per la quale si ha un'alta sensibilità.

Inoltre, per altre persone che non hanno una predisposizione a reazioni di questo tipo, questa sostanza non rappresenta un pericolo. Molto spesso, le reazioni nelle persone soggette a allergie possono verificarsi contemporaneamente su diversi allergeni diversi.

Tipi di reazioni allergiche

Per capire che i problemi rilevati della pelle sono solo una reazione allergica, dovresti avere familiarità con i sintomi di allergie sulla pelle di ciascuna delle sue principali varietà.

  1. L'eczema è una malattia che si presenta in forma più acuta di orticaria e dermatite, le eruzioni rossastre sulla superficie della pelle hanno un colore più intenso, spesso hanno una struttura "piangente".
  2. L'orticaria è probabilmente il tipo più comune di allergia sulla pelle: appare come piccoli gonfiori o vesciche rosse. Sono distribuiti in tutto il corpo, principalmente nell'addome, nelle braccia, nella schiena o nelle gambe. Caratterizzato per il problema del forte prurito. I blister a volte si fondono e assomigliano a placche senza contorno e contorno chiari.
  3. La dermatite atopica si manifesta con caratteristiche aree arrossate, secche, pruriginose e squamose.
  4. L'edema di Quincke è la manifestazione più pericolosa di una reazione allergica del corpo, poiché questo causa gonfiore e gonfiore delle mucose, aree interne della pelle delle guance, labbra, gola, palpebre e genitali.

Cause di allergie

Il modo più comune per iniziare una reazione allergica è il contatto diretto con l'allergene. In linea di principio, non importa in quale modo questo contatto ha luogo. Il fatto è che un allergene può essere sia un componente del cibo, quindi la reazione è dall'interno, sia un fattore esterno, polvere, polline, punture di insetti, ecc.

Le irritanti comuni includono:

  • peli di animali domestici;
  • componenti di prodotti chimici domestici o profumi;
  • veleno espulso quando viene morso da alcuni insetti;
  • farmaci;
  • alcuni additivi alimentari: coloranti, conservanti, ecc.;
  • polline delle piante;
  • sostanze che fanno parte di vernici e vernici;
  • prodotti alimentari: latte, uova di gallina, cioccolato, agrumi, ryabas, noci, miele, ecc.;
  • alcuni metalli di cui sono fatti accessori per l'abbigliamento, forcine per capelli, rivetti, ecc

Il più delle volte, la comparsa di allergie sulla pelle provoca allergeni alimentari, chimici e vegetali.

Quali prodotti possono causare allergie cutanee?

I prodotti alimentari, in base al grado di potenziale attività allergenica, possono essere suddivisi in tre gruppi:

  1. Debole. Agnello (varietà a basso contenuto di grassi), zucchine, zucca, rape, zucca (toni chiari), mele di colore verde e giallo, uva spina, prugne, cetriolo verde.
  2. Media. Carne di maiale, tacchino, patate, piselli, pesche, albicocche, ribes rosso, cocomeri, banane, pepe verde, mais, grano saraceno, mirtilli rossi, riso.
  3. Alta. Uova, alcol, pollo, latte vaccino, cioccolato, pesce, crostacei, agrumi, fragole, lamponi, fragole, uva passa, uva, ananas, melone, cachi, arachidi, melograni, caffè, cacao, noci, miele, funghi, senape, pomodori, sedano, grano, segale.

Se è noto il prodotto alimentare specifico che ha causato la malattia, la dieta consiste nell'escludere il cibo dalla dieta.

Manifestazione delle allergie cutanee: sintomi

Il primo sintomo di un'allergia è la comparsa di una caratteristica eruzione cutanea sulla pelle e può verificarsi ovunque. Possibile danneggiamento solo di una piccola area della pelle e di tutto il corpo.

L'eruzione allergica è caratterizzata nella maggior parte dei casi dall'improvvisa e dalla rapidità della diffusione. Sintomi caratteristici compaiono sulle aree interessate - macchie rosse che provocano prurito (vedi foto), c'è anche una forte sensazione di bruciore. In questo caso, è necessario prescrivere un trattamento e interrompere il contatto con l'allergene.

Nel corso del tempo, è possibile osservare il loro peeling e gonfiore delle membrane mucose. Le infiammazioni diventano piangenti.

Allergia sulla pelle: foto

Come fa un'allergia sulla pelle sotto forma di macchie rosse che prurito, malattia della foto.

Trattamento di allergia cutanea

Se c'è un'allergia sulla pelle, che è accompagnata da macchie rosse che prurito, il trattamento dovrebbe iniziare con la rimozione dell'allergene. Le compresse sono trattate in quelle situazioni in cui la reazione si fa sentire abbastanza potente.

In una situazione del genere, i farmaci sono l'unico modo per stancarsi delle allergie cutanee. Il trattamento delle allergie sulla pelle dovrebbe essere scelto a seconda che sia locale o sistemico.

  1. Per uso sistemico del trattamento: farmaci antistaminici, cromoni e ormoni corticosteroidi.
  2. Per il trattamento locale usano: droghe di catrame, glucocorticoidi sotto forma di unguenti, antisettici e antibiotici locali, creme e lozioni lenitive e idratanti.

Prima di iniziare a curare le allergie, devi, ovviamente, determinare di che tipo si tratta.

Trattamento farmacologico

Il trattamento farmacologico consiste nel prendere:

  1. Antistaminici (tavegil, fenkarol, suprastin).
  2. Sorbenti, assorbono le tossine in eccesso e le rimuovono dal corpo (enterosgel).
  3. Esposizione locale - trattamento delle allergie cutanee con unguenti e impacchi
  4. Fisioterapia (elettroforesi, fonoforesi, irradiazione UV).
  5. Corticosteroidi.
  6. Immunomodulatori.

Decidere come trattare le allergie sulla pelle dovrebbe essere un allergologo con l'assistenza di professionisti affini, individualmente per ogni caso. Dopo la diagnosi, prescrive antistaminici moderni, in particolare, pillole per l'allergia cutanea, che hanno meno effetti collaterali - claritina, zyrtec, loratadina.

Unguento per le allergie cutanee per gli adulti

Negli adulti per uso topico di vari unguenti per allergie sulla pelle.

  1. Bepanten, Lanolina, D-Pantenolo: eliminano la secchezza e migliorano la rigenerazione della pelle.
  2. Tra i noti prodotti antiallergici sulla pelle Fenistil-gel, crema Gistan.
  3. Crema Advantan, Elokom è molto efficace nel trattamento delle allergie cutanee.
  4. Poiché le allergie cutanee sono accompagnate da secchezza e desquamazione, usano diverse emulsioni, come Emolium, Lipobase - nutrono e idratano la pelle, eliminando il prurito.

Allevia prurito e irritazione, arrossamento e altri sintomi. Tuttavia, ricorda che questi farmaci sono ormonali, quindi sono usati rigorosamente come prescritto dal medico.

dieta

In questo caso, la dieta non è un cambiamento temporaneo nella dieta, ma un modo di vivere. Di norma, i malati di allergia sanno fin dall'infanzia a quali prodotti risponde il loro sistema immunitario, quindi cercano di mantenerlo per tutta la vita.

Molto spesso durante l'infanzia, agrumi, ciliegie, pesce, uova, ecc. Causano allergie alla pelle sotto forma di diatesi.

Come curare le allergie ai farmaci

L'allergia ai farmaci è una reazione patologica ai farmaci farmacologici, che vengono assunti nella solita dose raccomandata. Questa malattia può essere causata non solo dal principio attivo nel farmaco, ma anche dai cosiddetti agenti ausiliari (lattosio, conservanti, ecc.).

Come si sviluppa la reazione? Dopo la prima iniezione (per via orale, per via enterale o endovenosa), il sistema immunitario "ricorda" l'allergene e inizia a creare anticorpi contro di esso. I sintomi si sviluppano dopo che il farmaco si è già accumulato nel sangue (ciò può verificarsi dopo la seconda, terza o decima dose - tutto dipende dal grado di sensibilità dell'organismo).

La medicazione di allergia è un problema serio. Attualmente ci sono migliaia di farmaci sul mercato che possono essere acquistati senza prescrizione medica, non solo nelle farmacie, ma anche in un negozio, un chiosco o un distributore di benzina. Un facile accesso ai farmaci e un aumento della frequenza del loro uso hanno portato al fatto che circa il 6-10% della popolazione soffre di questo tipo di allergia.

Naturalmente, il trattamento dovrebbe iniziare con la completa abolizione della sostanza aggressiva. Successivamente, è necessario prendere i fondi che bloccano la produzione di istamina. È meglio che queste siano droghe naturali - allora sarai sicuramente sicuro che il corpo le percepirà bene, e la malattia non peggiorerà. Smetti di avvelenarti con la chimica, perché quasi ogni malattia può essere eliminata con metodi improvvisati e uno stile di vita sano!

Cause e fattori di rischio

Le cause della sensibilizzazione ai farmaci sono ancora poco conosciute. È noto, tuttavia, che questo è influenzato da una serie di fattori:

  • suscettibilità genetica del paziente;
  • farmacoterapia frequente e prolungata (più spesso viene somministrato il farmaco, maggiore è la probabilità di allergie);
  • malattie croniche e immunitarie;
  • genere ed età (di solito le pazienti di sesso femminile sono ammalate);
  • stato attuale di salute (allergie si verificano spesso nelle malattie infettive acute).

Le allergie ai farmaci dovrebbero essere distinte dall'ipersensibilità al farmaco, durante il quale il sistema immunitario non è coinvolto. I sintomi di ipersensibilità possono comparire dopo la prima dose del farmaco, ma l'allergia si sviluppa su un farmaco che è stato assunto almeno due volte.

Quali farmaci causano allergie?

Molto spesso, l'allergia si verifica in una medicina proteica, ad esempio antisieri, ormoni e antibiotici. La penicillina, che viene somministrata per iniezione, può anche causare gravi complicazioni a una persona allergica. Sulfonamidi, salicilati, composti di iodio, analgesici e farmaci che vengono applicati sulla pelle sotto forma di unguenti o creme portano ad una maggiore sensibilizzazione.

Le persone con allergie sono più suscettibili alle allergie ai farmaci. Vale la pena notare che alcuni farmaci (ad esempio tetraciclina, sulfonamidi, tiazidici e persino erba di erba di San Giovanni) aumentano la sensibilità della pelle alla luce solare, causando una forte pigmentazione, eruzioni cutanee o vesciche sul corpo.

sintomi

L'allergia ai farmaci si manifesta con reazioni sistemiche (anafilassi, malattia da siero, febbre) o reazioni da un organo (infiammazione allergica del cuore e dei vasi sanguigni, attacco di asma bronchiale, polmonite allergica, rinite allergica, infiammazione del fegato, reni e pelle). I sintomi allergici possono anche influenzare il sistema ematopoietico: anemia emolitica (eccessiva distruzione di globuli rossi), trombocitopenia e granulocitopenia.

I sintomi più comuni dell'allergia ai farmaci sono i cambiamenti della pelle:

  • orticaria - manifestata da vescicole pruriginose e gonfiore (se sono coinvolti organi respiratori, questo può portare a mancanza di respiro o addirittura a soffocamento). Tale allergia si sviluppa più spesso su aspirina e ampicillina (ma un altro farmaco può anche essere il colpevole);
  • eruzione cutanea - si verifica dopo aver assunto ampicillina e sulfonamidi;
  • Eritema (arrossamento della pelle) - una delle manifestazioni più frequenti della malattia. Le eruzioni cutanee rosse sono ben differenziate dalla pelle sana, possono avere una forma diversa, localizzate sugli arti superiori e inferiori, così come sul viso. I colpevoli sono penicillina o sulfonamidi;
  • dermatite da contatto - caratterizzata dalla presenza di papule, acne e arrossamenti;
  • eczema delle gambe - si sviluppa nelle persone anziane, spesso accompagnato da ulcere alle gambe. Droghe sensibilizzanti: neomicina, balsamo Perù, oli essenziali, propoli, etacridina, lanolina, benzocaina, detreomicina.

Inoltre, spesso si sviluppano sintomi quali diarrea, nausea, dolore muscolare e linfonodi ingrossati.

trattamento

Se si interrompe l'assunzione di un farmaco aggressivo, passerà un'allergia a qualsiasi medicinale. Tuttavia, nei casi più gravi, i sintomi possono durare abbastanza a lungo. Per alleviare la tua condizione, usa i rimedi popolari provati. Li abbiamo divisi in diversi gruppi, a seconda delle proprietà curative.

Rimedi per i sintomi della pelle

Come abbiamo detto sopra, le allergie ai farmaci di solito causano sintomi della pelle. Possono essere rapidamente eliminati a casa. Ricorda che se hai delle bolle sul tuo corpo (orticaria), non dovresti mai strapparle, scoppiarle o agire con altri mezzi meccanici.

Compresse per prurito, eruzioni cutanee ed eczema

Per ripristinare la skin, dovresti fare delle compresse nei luoghi interessati. Per fare questo, mescolare 6 cucchiai di farina d'avena con 3 cucchiai di farina di mais. Mescola tutto in 1 litro di acqua tiepida, immergi la garza e applicala sulla pelle. Le compresse calde dovrebbero essere fatte più volte al giorno.

Oli curativi

Per rimuovere i sintomi spiacevoli, trattare con argan, olivello spinoso o olio di mandorle. Basta lubrificare la pelle con il prodotto selezionato e tornerà rapidamente allo stato sano.

Puoi farlo: mescolare un cucchiaio di olio selezionato con un cucchiaino di succo di aloe e agitare bene. Lubrificare la pelle irritata con questa poltiglia e lasciare asciugare.

L'olio dell'albero del tè ti darà sollievo immediato quando hai un eritema e prurito al corpo. Applicare due gocce di olio essenziale non diluito sulla pelle e massaggiare in un punto di prurito. Questo trattamento deve essere ripetuto 2 volte al giorno.

Impacco di corteccia di quercia

Prurito della pelle ben rimuovere le compresse dalla corteccia di quercia. 2 cucchiai di materia prima frantumata far bollire per 10 minuti in un litro d'acqua, quindi filtrare e lasciare raffreddare. Saturare la garza con il decotto risultante e metterla a posto (tenere un impacco per 15 minuti). Questa procedura dovrebbe essere eseguita al mattino e alla sera fino al completo recupero. La corteccia di quercia può anche essere aggiunta al bagno, se prude tutto il corpo. Inoltre, usa il trattamento di altri rimedi popolari.

cavolo

La medicina naturale raccomanda che questo disturbo sia trattato con foglie di cavolo fresche. Devono essere versati con acqua calda, e poi un po 'incidere con un coltello e un purè nelle loro mani, in modo che il succo sia separato dalla pianta. Attaccare il cavolo alla zona interessata, avvolgere con una garza e tenere premuto per almeno mezz'ora (o meglio, più a lungo). Prurito sgradevole e altri sintomi della pelle scompariranno all'istante.

Corteccia di melograno

Prova anche il trattamento con corteccia di melograno. Questa pianta non solo lenisce le manifestazioni allergiche della pelle, ma normalizza anche il pH dell'epidermide, guarisce le ferite, distrugge i batteri.

Far bollire la corteccia di un melograno medio in una piccola quantità di acqua (100-150 ml) per ottenere un prodotto concentrato. Saturarli con un pezzo di pile e ingrassare le macchie doloranti più volte al giorno (più spesso è il migliore). Devi farlo fino al completo recupero.

Rimedi per gonfiore, dolori muscolari e debolezza generale

L'allergia alla medicina proteica porta a gonfiore e dolori in tutto il corpo. Cosa fare in questo caso? Certo, usa le nostre ricette.

Grass Lespedeza capitate

Questa erba rimuove il liquido in eccesso, allevia velocemente l'edema, aiuta con la giada allergica. È meglio prendere la tintura di lezpedetsy alcolica (25 gocce al mattino e alla sera), ma se non si dispone di un rimedio pronto, si dovrà fare un estratto freddo. Per fare questo, una manciata di erbe riposare durante la notte in un litro di acqua fredda, e il giorno dopo bevono 100 ml 4-5 volte al giorno.

Se il gonfiore si forma rapidamente, non c'è bisogno di aspettare - mescolare un cucchiaino di foglie essiccate con un cucchiaino di miele e mangiare a stomaco vuoto.

Sciroppo di cumino nero

Questo strumento contribuirà a trattare debolezza generale, dolore muscolare, gonfiore e febbre, sono problemi comuni che accompagnano le allergie ai farmaci. Si prepara mescolando un cucchiaino di semi di cumino con un cucchiaino di miele e uno spicchio d'aglio tritato. Prendi il rimedio 2 volte al giorno e 1 cucchiaino.
A proposito, il cumino nero blocca la produzione di istamina, quindi puoi usarlo per qualsiasi tipo di allergia.

Tè viola tricolore

Il trattamento di infiammazione della pelle, eruzioni cutanee, edema e cattiva salute viene effettuato con l'aiuto del tè tricolore viola. Prendere 1,5 cucchiaini di erbe, gettare in un bicchiere d'acqua bollente, coprire con un coperchio. Dopo 10 minuti, l'infusione può essere filtrata. Lo bevono 3 volte al giorno in un bicchiere riscaldato.

Foglie di ontano nero

L'ontano nero è un potente rimedio per medicinali e altre allergie, quindi è necessario assumere prodotti basati su di esso solo una volta al giorno. Avrai bisogno di un cucchiaino di corteccia frantumata o un cucchiaio di foglie di pianta. Farle infornare in una tazza di acqua bollente (200 ml) e bere al mattino invece del tè. Il trattamento continua fino al completo recupero.

Raccolta di erba

È meglio rafforzare il corpo con l'aiuto di erbe. Raccomandiamo la seguente ricetta:

  • Fiori di trifoglio rosso - 100 g;
  • Fiori di camomilla - 100 g;
  • Erba orthosiphon staminate - 50 g;
  • Fiori di calendula - 50 g;
  • Semi di cumino - 25 g.

Per la preparazione della norma giornaliera della medicina sarà necessario un cucchiaio di questa raccolta. Fai bollire le erbe in un litro d'acqua (fai bollire per 3 minuti) e bevi durante il giorno quando senti sete. Continuare il trattamento per almeno un mese per rafforzare visibilmente il corpo e ridurre la sensibilità del sistema immunitario.

Rimedi per problemi digestivi

I soggetti allergici lamentano spesso problemi al tratto gastrointestinale. Per ripristinare questo sistema, hai bisogno di erbe e prodotti speciali.

Catnip cat

Questa pianta aiuterà a trattare non solo il digestivo, ma anche il sistema nervoso (dopo tutto, lo stress è una causa comune di allergia). Preparare 4-5 foglie in un cerchio di acqua bollente e bere al posto del tè, aggiungendo la marmellata di lamponi o albicocche. Il miele può essere addolcito solo se non hai allergie.

mirtillo

Diarrea allergica, flatulenza, nausea o vomito fermano i mirtilli freschi. Macina con lo zucchero e mangia un cucchiaino più volte al giorno.

farina d'avena

Si prende cura dello stomaco e della farina d'avena, quindi dovresti sicuramente includerlo nella tua colazione.

Semi di aneto

Il tè dill porterà sollievo entro 1-2 ore dopo l'ingestione. Mescolare un cucchiaino di semi con un bicchiere d'acqua, portare a ebollizione (o quasi a ebollizione) e spegnere immediatamente il fuoco. Bere acqua di aneto in una forma calda, non filtrare. Se accidentalmente ingerisci alcuni semi - nessun problema, accelererà il trattamento.

Prodotti lattici

I prodotti a base di acido lattico contengono probiotici che sigillano l'intestino, riducendo la sua permeabilità agli allergeni. Aiuteranno anche a ripristinare il giusto equilibrio tra microflora e immunità. Ogni giorno consigliamo di bere 2 bicchieri di latte acido naturale e di mangiare 200 g di ricotta naturale per dare al corpo un effetto del genere.

Tasse di erbe

Ci sono molti preparati a base di erbe per eliminare i sintomi sgradevoli nello stomaco e nell'intestino. Condivideremo il più efficace di loro:

  • Fiori di calendula - 50 g;
  • Medicinale erba Dymyanki - 50 g;
  • Radice di Madder - 25 g;
  • Semi di aneto o di finocchio - 25 g;
  • Semi di lino - 25 g.

Un cucchiaio della collezione si trova in un thermos con un litro di acqua bollente (mantenere almeno 3 ore, ma è possibile trascorrere tutta la notte). Il farmaco viene bevuto prima di un pasto a intervalli regolari (ad esempio ogni tre ore).

Aiuta la raccolta di tali erbe:

  • Foglie di topinambur - 20 g;
  • Fiori di calendula - 20 g;
  • Fiori di camomilla - 20 g.

500 ml di infuso freddo possono essere preparati da un cucchiaio della raccolta. Immergere la medicina tutta la notte e il giorno successivo, bere 100 ml in 5 dosi.

Puoi anche mescolare la radice della radice schiacciata con la stessa quantità di radice di liquirizia e preparare il tè (preparare un cucchiaino della raccolta in una pentola bollente). Non dimenticare di addolcirlo con miele o marmellata!

Scrivi nei commenti sulla tua esperienza nel trattamento delle malattie, aiuta altri lettori del sito!
Condividi contenuti sui social network e aiuta amici e familiari!

Allergie ai farmaci: cause, sintomi e trattamento, foto

Trattamento delle allergie ai farmaci sulla pelle, misure di prevenzione

Allergie ai farmaci - una reazione allergica innescata da una intolleranza individuale a qualsiasi componente di un farmaco, e non il suo effetto farmacologico.

Il problema delle complicazioni nell'uso di agenti farmacologici è ora particolarmente rilevante. Ciò è dovuto ad un aumento significativo della diversità dei farmaci sintetizzati, che sono spesso allergeni per il corpo umano.

Caratteristiche di sviluppo:

  • le donne si sviluppano 2 volte più spesso degli uomini;
  • può apparire a qualsiasi età, ma il più delle volte si sviluppa negli adulti dopo 30 anni;
  • spesso osservato nelle persone con una predisposizione genetica nelle persone con malattie allergiche e fungine;
  • lo sviluppo durante il trattamento di un'altra malattia rende più difficile. Le malattie allergiche sono particolarmente difficili. Possibile invalidità o morte del paziente;
  • Può anche svilupparsi in persone sane che hanno un costante contatto con agenti farmacologici (tra operatori sanitari e persone che lavorano nella produzione di medicinali).

Le reazioni allergiche hanno le seguenti caratteristiche distintive:

  • non sviluppare dopo il primo contatto con il farmaco;
  • non assomigliare all'effetto del farmaco;
  • richiedere un precedente aumento della sensibilità del corpo al farmaco (sviluppo della sensibilizzazione);
  • per il verificarsi di una reazione allergica sufficiente volume minimo del farmaco
  • riappare su ogni contatto con i farmaci.

patogenesi

Nella patogenesi dell'allergia, può esserci qualsiasi tipo o combinazione di reazioni allergiche, che può essere spiegata dalla reattività individuale di un particolare organismo, dalla presenza di malattie somatiche generali, dalla natura dell'allergene, dalla via di somministrazione, ecc., Quindi la separazione delle reazioni allergiche al tipo ritardato e immediato è in parte condizionale.

Ci può essere un'esistenza simultanea di 2 tipi di ipersensibilità, a causa dell'azione di diversi gruppi di farmaci. La gravità e le manifestazioni cliniche dell'allergia ai farmaci dipendono dal tipo prevalente di ipersensibilità in un determinato stadio della malattia o nel suo decorso generale.

L'allergia ai farmaci si manifesta con reazioni di tipo immediato, quando il ruolo principale è dato agli anticorpi umorali. Ma abbastanza spesso c'è un flusso del tipo ritardato di allergia.

Le manifestazioni cliniche del tipo ritardato di allergia ai farmaci sono estremamente diverse, dalle lesioni locali della mucosa orale e della pelle al danno di interi organi e persino dei sistemi (reni, organi respiratori, tratto gastrointestinale, ecc.).

classificazione

Le reazioni allergiche hanno il seguente codice di classificazione per l'ICD 10:

  • codice T78.0 - shock anafilattico su un prodotto alimentare;
  • codice T78.1 - manifestazioni della reazione al cibo;
  • codice T78.2 - shock anafilattico senza specificare l'eziologia;
  • codice T78.3 - angioedema o angioedema;
  • il codice T78.4 è la risposta non specificata dell'organismo;
  • codice T78.8 - varie reazioni che non sono classificate altrove;
  • codice T78.9 - risposta non specificata a un fattore esterno.

cause di

Solitamente i farmaci sono composti chimici con una struttura più semplice rispetto alle proteine.

Per l'immunità, questi farmaci non sono antigeni.

Gli antigeni difettosi possono essere:

  • farmaci immodificati;
  • sostanze aggiuntive (impurità);
  • prodotti di degradazione nel corpo.

Per provocare una reazione allergica, agendo come un antigene, tale farmaco può solo dopo alcune trasformazioni:

  • creare una forma che possa combinarsi con le proteine;
  • legandosi alle proteine ​​del corpo;
  • La produzione di anticorpi è la risposta del sistema immunitario.

La base di una reazione allergica ai farmaci è lo sviluppo di ipersensibilità all'antigene, che si forma a causa di cambiamenti nella reattività immunitaria del corpo umano.

Le cellule immunocompetenti la percepiscono come una sostanza estranea e si formano speciali complessi antigene-anticorpo che "innescano" lo sviluppo di allergia.

Gli antigeni a pieno titolo sono in grado di provocare una risposta immunitaria senza trasformazioni:

  • immunoglobuline;
  • ormoni;
  • sieri medicinali.

Lo sviluppo di ipersensibilità è influenzato dai seguenti fattori:

  • metodo di somministrazione del farmaco;
  • proprietà della droga;
  • uso a lungo termine del farmaco;
  • una storia di malattie allergiche;
  • uso combinato di droghe;
  • infezioni croniche;
  • patologia endocrina.

Particolarmente suscettibili allo sviluppo di sensibilizzazione sono le persone con attività enzimatica alterata, malattie con compromissione della funzionalità epatica e alterazioni dei processi metabolici.

Lo sviluppo di allergie non è influenzato dalla dose del farmaco, che si trova nel corpo: a volte la reazione può verificarsi dopo l'inalazione dei vapori della sostanza o se colpisce una quantità microscopica.

Il più sicuro è il modo interno di assumere la medicina. L'amministrazione topica è caratterizzata dallo sviluppo di sensibilizzazione più pronunciata. Le reazioni più gravi si verificano con l'introduzione di droghe per via endovenosa.

Pseudoforms

Ci sono anche reazioni pseudoallergiche, che per manifestazioni cliniche possono assomigliare ad una vera allergia (shock anafilattico).

Pseudoform ha le seguenti caratteristiche distintive:

  • può svilupparsi prima prendendo il farmaco e non è richiesto alcun periodo di sensibilizzazione;
  • i complessi antigene-anticorpo non sono formati;
  • la comparsa di pseudoallergia dovuta al rilascio di una grande quantità di sostanza istaminica sotto l'azione del farmaco;
  • il verificarsi della reazione contribuisce a un'introduzione più rapida dell'agente
  • risultati negativi di precedenti allergotest.

Indirettamente, le pseudo-forme sono confermate dall'assenza di allergie nel passato (allergie alimentari e farmacologiche, ecc.).

Il suo sviluppo può contribuire a:

  • malattie del fegato e dei reni;
  • disturbi dello scambio;
  • farmaci eccessivi irragionevoli;
  • infezioni croniche.

sintomi

Le manifestazioni cliniche possono essere suddivise in tre gruppi di reazioni:

  1. Tipo acuto: compare immediatamente o entro un'ora dopo l'uso del farmaco; Questi includono angioedema, orticaria acuta, shock anafilattico, un attacco di asma bronchiale, anemia emolitica acuta.
  2. Tipo subacuto: manifest entro un giorno dall'assunzione dei fondi; accompagnato da cambiamenti patologici nel sangue.
  3. Tipo prolungato: compaiono alcuni giorni dopo l'assunzione del farmaco; manifestarsi sotto forma di malattia da siero, nonché lesioni allergiche dei linfonodi, degli organi interni, delle articolazioni.

L'unica manifestazione di allergia può essere una febbre prolungata e inspiegabile.

Manifestazioni allergiche sulla pelle sono diversi polimorfismi: ci possono essere una varietà di eruzioni cutanee (noduli, macchie, vesciche, vesciche, arrossamento esteso).

Può ricordare segni di eczema, diatesi essudativa, lichene rosa.

orticaria

Sembra una vescica, che assomiglia a una puntura d'insetto.

  • Intorno all'eruzione si può osservare la corolla rossa.
  • Le bolle possono cambiare dislocazione, unire.
  • Dopo la scomparsa dell'eruzione non rimane.

La recidiva è possibile anche senza un nuovo uso del farmaco: questo può essere facilitato dalla presenza di sostanze appropriate negli alimenti.

angioedema

Gonfiore improvviso delle mucose o della pelle e del tessuto sottocutaneo.

Non accompagnato da prurito. Appare più spesso sul viso, ma può essere osservato su altre parti del corpo.

Shock anafilattico

Questa è la reazione acuta più grave del corpo all'utilizzo ripetuto del medicinale.

Compare a 1-2 minuti dopo aver ricevuto il farmaco (a volte dopo 15-30 minuti).

I sintomi includono:

  • disturbi e aumento del ritmo delle contrazioni cardiache;
  • forte diminuzione della pressione;
  • vertigini, mal di testa;
  • dolore al petto;
  • grave debolezza;
  • menomazione della vista;
  • dolore addominale;
  • manifestazioni cutanee (gonfiore della pelle, orticaria, ecc.);
  • disturbo della coscienza (anche il coma è possibile);
  • broncospasmo e insufficienza respiratoria;
  • sudore freddo appiccicoso;
  • movimento intestinale involontario e minzione.

In assenza di cure di emergenza può portare alla morte del paziente.

Anemia emolitica acuta

O "anemia", provocata dalla distruzione dei globuli rossi.

Ha i seguenti sintomi:

  • giallo della pelle e della sclera;
  • debolezza, vertigini;
  • milza e fegato ingrossati;
  • palpitazioni cardiache;
  • dolore in entrambi gli ipocondri.

reazione di droga

Ha una varietà di lesioni cutanee:

  • noduli;
  • macchie;
  • bolle;
  • emorragie petecchiali;
  • vesciche;
  • arrossamento di grandi aree di pelle;
  • peeling, ecc.

Una delle manifestazioni è l'eritema del nono giorno (la comparsa del rossore diffuso o macchiato della pelle il nono giorno del farmaco).

Sindrome di Lyell

La forma più grave di lesioni mucose e cutanee.

Consiste in necrosi (necrosi) e rigetto di grandi aree con formazione di una superficie fortemente dolorosa erosa.

Può verificarsi diverse ore (settimane) dopo l'applicazione. La gravità della condizione aumenta molto rapidamente.

sviluppa:

  • la disidratazione;
  • l'adesione di infezione con shock tossico infettivo.

La probabilità di morte è del 30-70%. L'esito più sfavorevole nei pazienti anziani e nei bambini.

Quali farmaci possono causare una reazione allergica?

Le allergie possono svilupparsi assumendo qualsiasi farmaco, non escludendo l'antiallergico.

Per frequenza di accadimento, i più "pericolosi" per l'aereo sono i seguenti mezzi:

  • antibiotici penicillina;
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei (Nimed, Diclofenac, Nimesil, Naklofen, Aspirina, ecc.);
  • sulfonammidi (Septrin, Biseptol, Trimethoprim);
  • Vitamine del gruppo B;
  • immunoglobuline;
  • siero e vaccini (solitamente tossoide del tetano);
  • droghe con iodio;
  • analgesici (antidolorifici);
  • farmaci che riducono la pressione.

È importante! Accade anche che ci sia un'intolleranza "incrociata" ai farmaci con una struttura simile o proprietà allergeniche: per esempio, tra sulfamidi e Novocaina. Le allergie possono anche manifestarsi sui coloranti che costituiscono le capsule gialle di altri farmaci.

L'emergere di pseudo-forme provoca:

  • anestetici (analgin, lidocaina, novocaina);
  • sostanze radiopache;
  • farmaci anti-infiammatori (amidopirina, aspirina);
  • Vitamine del gruppo B;
  • sostanze stupefacenti;
  • tetracicline;
  • penicilline;
  • sulfamidici;
  • antispastici (papaverina, no-shpa);
  • sostituti del sangue (destrano).

Tempo di reazione

Manifestazioni di allergia (LA) possono essere osservate immediatamente dopo l'assunzione (iniezione) del farmaco o ritardate (in alcune ore, giorni o settimane) quando è difficile associare i sintomi con il trattamento.

Reazioni immediate:

  • shock anafilattico;
  • orticaria;
  • edema allergico.

Una risposta immediata all'eruzione cutanea può essere seguita da una successiva risposta immunitaria - shock anafilattico.

Reazioni lente:

  • aumenti di temperatura;
  • cambiamenti nella composizione del sangue;
  • poliartrite o dolore alle articolazioni;
  • orticaria;
  • danno ai vasi sanguigni (vasculite);
  • infiammazione del fegato (epatite allergica);
  • danno renale (nefrite allergica);
  • malattia da siero.

Durante il primo ciclo di trattamento, le allergie possono comparire dopo 5-6 giorni (in assenza di allergie latenti), tuttavia possono essere necessari 1-1,5 mesi perché la reazione compaia.

Con il trattamento ripetuto, la reazione appare immediatamente.

diagnostica

Durante la diagnosi vengono presi in considerazione i seguenti criteri:

  • predisposizione genetica
  • comparsa di sintomi clinici dopo l'assunzione del farmaco;
  • somiglianza di sintomi con altre malattie;
  • miglioramento (o scomparsa) tangibile delle manifestazioni dopo la sospensione del farmaco;
  • una storia di reazioni simili a uno strumento con una struttura o composizione simile.

In alcuni casi, la diagnosi (durante l'assunzione di un certo numero di farmaci) è difficile quando non è possibile stabilire in modo affidabile la relazione tra sintomi e farmaci specifici.

Quando l'origine dei sintomi non è chiara, vengono applicate tecniche diagnostiche di laboratorio.

Tuttavia, l'imperfezione dei metodi di laboratorio non consente in caso di risultato negativo con certezza di escludere l'ipersensibilità al farmaco. L'accuratezza dello studio non supera l'85%.

I test cutanei non vengono applicati nel periodo acuto di LA a causa del rischio di sviluppare una forma grave di allergia.

Inoltre, sono controindicati in presenza di shock anafilattico nella storia, durante la gravidanza e bambini sotto i 6 anni.

trattamento

Quando compaiono i primi sintomi, dovresti consultare un medico o chiamare un'ambulanza.

Nei casi più gravi, le allergie sono trattate in ospedale. Il trattamento inizia dopo l'interruzione del farmaco. La terapia farmacologica dipende in gran parte dalla gravità della reazione.

Milds richiede i seguenti farmaci da adottare in relazione alla loro tollerabilità:

La preferenza è data ai farmaci con una serie minima di effetti collaterali e attività antiallergica:

  • Aerius;
  • Tseritizin;
  • Telfast;
  • desloratadina;
  • Fliksonaze;
  • fexofenadina;
  • Rhinital, ecc.

Se non vi è alcun miglioramento, in caso di danno allergico d'organo, il medico può prescrivere un'iniezione o una somministrazione di compresse di glucocorticoidi (desametasone, prednisolone).

Per allergie gravi, grandi dosi di corticosteroidi vengono utilizzate dopo 5-6 ore.

Il trattamento di tali pazienti include:

  • disintossicazione generale;
  • mantenimento della normale circolazione sanguigna (emodinamica);
  • ripristino dell'equilibrio acido-base e degli elettroliti.

Con lesioni cutanee estese, il paziente deve essere in condizioni sterili.

Allo stesso tempo, la minaccia di infezione spesso esiste o si sviluppa. La scelta del farmaco si basa sulla reazione incrociata.

La pelle colpita è trattata:

  • oli (rosa canina, olivello spinoso);
  • antisettici.

Trattamento mucoso:

  • soluzione di acqua blu;
  • decotto di camomilla.

Il trattamento combinato include una dieta con la restrizione di:

Si raccomanda l'uso di grandi quantità di acqua.

Misure di avvertimento

È difficile prevedere lo sviluppo dell'aeromobile.

È necessario rifiutare un'assunzione irragionevole delle medicine scelte nel corso dell'autoterapia. L'uso simultaneo di diversi farmaci contribuisce allo sviluppo della sensibilizzazione e della LA.

Non usare droghe in questi casi:

  • l'agente ha precedentemente causato una reazione allergica;
  • Il test ha dato un risultato positivo (anche se il farmaco non è stato precedentemente somministrato).

Se necessario, e in presenza di queste controindicazioni, viene eseguito un test provocatorio, che consente una desensibilizzazione accelerata quando si verificano i sintomi corrispondenti (misure per ridurre la sensibilità al farmaco).

I test provocatori comportano il rischio di una grave reazione immunitaria, motivo per cui vengono eseguiti solo nei casi in cui il paziente deve essere trattato con un agente a cui è già stata osservata una reazione.

Per evitare una reazione allergica acuta:

  1. Iniezioni, se possibile, da fare nell'arto. Pertanto, quando compaiono segni di intolleranza, la velocità di assorbimento dell'agente diminuirà attraverso l'applicazione di un'imbracatura.
  2. Dopo l'iniezione, il paziente deve essere tenuto sotto osservazione per almeno mezz'ora.
  3. Prima di iniziare il trattamento, è consigliabile eseguire test cutanei, con medicinali d'urgenza e personale addestrato a disposizione.

Pazienti con allergie, trattamento controindicato con farmaci-allergeni per tutta la vita.

Le allergie ai farmaci possono manifestarsi per tutta la vita e persino essere fatali. Pertanto, prima di assumere qualsiasi farmaco è necessario consultare un medico.